NEWS

 

ASCOLI PICENO 28-29 Ottobre 2017

KATAYAMA RYU SHINBU-NO-KAI

 

ASCOLI PICENO 26 Settembre 2017

Evento sulla Cultura Giapponese

 

KŌRYŪKAI 9-10 Settembre 2017

"Arti Giapponesi a Palazzo Rizzini" Cazzago San Martino, Brescia

C.O.N.I - 7 LUGLIO 2017

Conferita dal Presidente Malagò a Costantino Brandozzi la Palma di Bronzo al Merito Tecnico

 

BESANCON (FRANCIA) 1° LUGLIO 2017

Evento Europeo per l'UNICEF

 

ASCOLI PICENO 29 APRILE - 1° MAGGIO 2017

Kazuhiko Kumai sensei ancora con noi per uno stage di iai

 

FIRENZE 15-16 Ottobre 2016

Il Metodo Hida per il benessere del corpo e della mente

hida

firenze 2016 afirenze 2016 b

A Firenze, organizzato dal Maestro Valerio Faldi presso il suo Centro Sportivo Palestra Elysium, un bel weekend tra amici trascorso nello studio e nella pratica del Metodo Hida (Hida-shiki Kyoken-jutsu 肥田式強健術), la ginnastica giapponese per il benessere psico-fisico. L'anno scorso: il gruppo tecnico Kani Kyoken-jutsu 簡易強健術. Quest'anno: il Kiai Oyo Kyoken-jutsu 気合応用強健術.

HIDASHIKI KYOKEN-JUTSU (肥田式強健術): Il Metodo Hida di Irrobustimento del Corpo è stato creato da Hida Harumitsu (Harumichi) vissuto in Giappone dal 1883 al 1956. Quinto figlio di un medico dal cognome Kawai, progettò un metodo originale di ginnastica che potesse migliorare il suo stato di salute, giudicato così cagionevole da far temere per la sua vita. Sperimentando su se stesso ciò che a quel tempo si conosceva (dalle tecniche cinesi alla ginnastica occidentale, alle arti marziali) giunse a sviluppare un sistema basato sulla stimolazione e consapevolezza del "Giusto/Sacro Centro" dell'uomo, il Tanden/tantien per mezzo di respirazione, movimenti del corpo, kiai.
Hida Harumitsu non morì giovane, ma visse 73 anni, in ottima salute!
Volle rendere partecipe della sua scoperta il maggior numero di persone, come un dono! Per questo si adoperò incessantemente come insegnante ed autore di opere divulgative, pubblicate dal 1911, sino al 1936.
Il Metodo Hida è stato insegnato nell'Isononami Dojo dal Maestro di karate Wado-ryu, Masafumi Shiomitsu, negli anni '90. Costantino Brandozzi, a suo tempo allievo, ne ha proseguito lo studio e l'approfondimento.

場所を、要せず。
Non necessita di spazio.
器具、器械を要せず。
Non necessita di attrezzi ed apparecchiature.
相手を要せず。
Non necessita di un compagno di pratica.
金銭を要せず。
Non necessita di denaro.
運動時間、僅々四分間なり。
Il tempo di esercizio non è maggiore di 4 minuti.
無用の規律を強いず。
Non obbliga ad una disciplina inutile.

Quelle sopra elencate sono solo alcune peculiarità del Metodo Hida. La pratica costante ne permette di apprezzare in pieno i vantaggi per il proprio benessere.

 

ROMA 1-2 Ottobre 2016

KATAYAMA RYU SHINBU-NO-KAI

Wada 2016 01

Wada 2016 02

 

ASCOLI PICENO 26 Settembre 2016

Evento sulla Cultura Giapponese

sumi 2016 01sumi 2016 02

sumi 2016 03

sumi 2016 05

sumi 2016 04

 

KŌRYŪKAI 9-10-11 Settembre 2016

"Arti Giapponesi a Palazzo Rizzini" Cazzago San Martino, Brescia

koryukai 2016

In una splendida cornice storica ed ambientale, la Franciacorta, dimostrate ad un folto pubblico di appassionati, in un evento di portata internazionale, le Koryū (antiche tradizioni marziali giapponesi) che studiamo nella nostra scuola Isononami-dōjō (Isononami-kai):
- Hōki-ryū e Katayama-ryū (spada): essenziale, nobile, raffinata.
- Tenjin Myōshin-ryū (corpo a corpo): rude ed efficace.
- Fūden-ryū (lancia): devastante come il vento impetuoso.

Per la parte propriamente culturale, nel Convegno nazionale di Domenica mattino, Costantino Brandozzi ha relazionato sui primi contatti tra Giappone ed Italia nel XVI Secolo, presentando alcune novità di carattere storico.

koryukai 01

koryukai 02

koryukai 03

koryukai 04

 

FIRENZE 3 Luglio 2016

4° European Koryu-bujutsu Convention - Evento Internazionale

Organizzato dal Maestro Claudio Regoli, nell'eccezionale cornice deil Museo Stibbert a Firenze si è tenuto il 4° Taikai Europeo delle Arti Marziali Giapponesi praticate nelle varie nazioni. Ha partecipato con una folta rappresentativa anche l'Isononami Dōjō che ha presentato le koryū Hōki Ryū, Tenjin Myōshin Ryū, Fūden Ryū, riscuotendo molto interesse ed apprezzamenti.

firenze 2016

 

ASCOLI PICENO 23-25 Aprile 2016

Hoki-ryu iai con Kumai sensei

Dopo tre anni di assenza il M° Kumai Kazuhiko hanshi 8° Dan, di Kurume, è tornato in Italia per il suo periodico incontro con gli allievi nuovi e vecchi con i quali condividere la sua profonda conoscenza della scuola di iai Hōki Ryū, così come a lui trasmessa dal compianto maestro Nakazono Yoshio. Tre giorni di pratica intensa, seppure in un clima generale di amicizia e relax, durante i quali sono stati approfonditi tutti gli aspetti tecnici di base ed avanzati dalla scuola. Non solo! Tre giorni che hanno permesso di consolidare i profondi legami di stima ed affetto che uniscono il Maestro Kumai ai suoi numerosi e fedeli allievi italiani. Arrivederci Maestro Kumai, al prossimo appuntamento!

Kumai 2016

 

ASCOLI PICENO 17-18 Ottobre 2015

KATAYAMA RYU SHINBU-NO-KAI

Il M° Wada Yuji, di Osaka, è tornato in Italia per il suo terzo appuntamento di studio della Katayama Ryū iai-kenjutsu che ha visto la partecipazione di numerosi praticanti provenienti da diverse regioni italiane: Sicilia, Lazio, Lombardia, Abruzzo, Emilia-Romagna ed ovviamente Marche. Continua l'opera di diffusione di questa antica e nobile tradizione marziale, capostipite della Hōki Ryū e della Tenjin Myōshin Ryū, dopo la creazione dell'associazione internazionale Katayama Ryū Shinbu-no-Kai, alla cui ideazione e costituzione ha partecipato il M° Costantino Brandozzi, dopo che nel 2011 ha riallacciato i contatti con il M° Wada dopo averlo conosciuto per la prima volta nel 2005 proprio ad Osaka, nel Shinbukan Dōjō del compianto Maestro Niwata.

wada 2015 02wada 2015 03

wada 2015 01

 

ASCOLI PICENO 29 Settembre 2015

Evento sulla Cultura Giapponese

Grazie alla periodica presenza in Italia della Maestra giapponese Sumi Koga, è stato presentato ancora una volta ad Ascoli Piceno il ricco repertorio della cultura tradizionale giapponese con una illustrazione approfondita della Cerimonia del Tè, degli abiti femminili e maschili ed il tipico modo di indossarli. Grande successo di pubblico, attento ed entusiasta.

sumi 2015 01sumi 2015 02

 

FIRENZE 26-27 Settembre 2015

Il Metodo Hida per il benessere del corpo e della mente

Su invito del M° Valerio Faldi, esperto di Karate tradizionale di Okinawa, di Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu e di altre discipline estremo orientali, Costantino Brandozzi è stato ospite del centro sportivo Elysium Palestra di Firenze, in qualità di insegnante del metodo ginnico denominato Hidashiki Kani kyoken jutsu, un sistema di ricerca del benessere psico-fisico del praticante che affonda le sue radici nella tradizione salutisitica e marziale giapponese. Nel corso di due giorni di pratica, aperta a tutti, è stato esaminato ed approfondito il Primo Livello, comprendente gli esercizi e la respirazione di base.

firenze 2015

 

AMSTERDAM 30 Agosto 2015

Evento Internazionale

Si è svolto ad Amsterdam il 3° Taikai Europeo delle Arti Marziali Giapponesi praticate nelle varie nazioni. Presente l'Isononami Dōjō con il M° Costantino Brandozzi ed il M° Mauro Pagnoni che hanno presentato le koryū: Hōki Ryū, Tenjin Myōshin Ryū, Fūden Ryū, riscuotendo molto interesse ed apprezzamenti.

amsterdam 2015 01amsterdam 2015 02

 

ROMA - ASCOLI PICENO 4, 5, 6 Ottobre 2014

KATAYAMA RYU SHINBU-NO-KAI

Anche quest'anno il Maestro Wada Yuji shihan, la massima autorità in Giappone della scuola Katayama Ryū ed allievo dello scomparso Niwata Yoshiho hanshi di Hoki Ryū, da Osaka è venuto in Italia per condurre una sessione di studio ed approfondimento con i suoi allievi italiani. Presso il Garyūan Dōjō di Roma nel weekend del 4-5 Ottobre in circa 10 ore di pratica sono stati esaminati tutti i "fondamentali" della scuola sui quali costruire tutto il lavoro tecnico successivo. Il 6 Ottobre, il Maestro Wada ha visitato la città di Ascoli Piceno, ospite di Costantino Brandozzi, ed ha onorato con la sua presenza l'Isononami Dōjō.

wada2014a

wada2014b

 

ASCOLI PICENO 28 Settembre 2014

Eventi sulla Cultura Giapponese

1

2

 

ASCOLI PICENO 3 - 4 Maggio 2014

TENJIN MYOSHIN RYU (jujutsu) e KATAYAMA RYU (kogusoku)

Nei due giorni del 3 e 4 Maggio 2014 il Maestro Nakashima Atsumi ha condotto un allenamento sulle koryū Tenjin Myōshin Ryū (heihō) e Katayama Ryū (kogusoku), raccogliendo, come al solito, la più grande attenzione e generando un diffuso entusiasmo tra i partecipanti. Persona di profonda umanità, il Maestro Nakashima è un fuoriclasse nello studio e nella ricerca delle tradizioni marziali giapponesi che, mano a mano, sta completamente trasmettendo ai suoi allievi dei dōjō Isononami di Ascoli Piceno e Garyūan di Roma.

maggio 2014 01

Nakashima 2014 dojo 2014

 

ROMA 26 - 27 ottobre 2013

KATAYAMA RYU SHINBU-NO-KAI

Evento di straordinaria importanza quello che si è svolto a Roma, presso il Garyūan Dōjō, nel weekend del 26 e 27 ottobre 2013. Dopo anni di contatti personali e diretti in Giappone, finalmente il Maestro Wada Yuji, di Osaka, allievo diretto del compianto Maestro Niwata Yoshiho (uno dei più grandi esperti di Hōki Ryū iaijutsu e di Katayama Ryū dei nostri tempi, scomparso nel 2008) ha diretto una sessione di studio e di approfondimento della scuola madre Katayama Ryū, a seguito della fondazione dell'associazione internazionale Katayama Ryū Shinbu-no-Kai, avvenuta a Maggio del 2013 in Giappone.

Agli allenamenti hanno partecipato anche il Maestro Kumai Kazuhiko, pioniere dell'insegnamento dell'Hōki Ryū in Italia, e tutti i suoi allievi italiani più anziani ancora in attività (assente solo Fausto Pegoraro).

Due giorni memorabili che resteranno nel cuore e nella mente di tutti i presenti.

roma 2013 1

roma 2013 2

roma 2013 3

 

Ascoli Piceno 1, 5-6 ottobre 2013

KO - Settimana sulla Cultura Giapponese

Chado 2013 1 chado 2013 2

chado 2013 3

ko 2013 1

ko 1

ko 2

ko 3 ko 4

ko 5

ko 6

ko 7

 

Giappone, Maggio 2013

Osaka maggio 2013

Komatsu maggio 2013

Yanai maggio 2013

Italia, Ascoli Piceno - Novembre 2012 - con il M° Nakashima

Nakashima 2012 a

Nakashima 2012 b

Nakashima 2012 c

Nakashima 2012 d

 

Italia, Ascoli Piceno - Ottobre 2012 - con il M° Kumai

kumai 2012 a

Kumai 2012 b

Giappone, Maggio 2012

Iwakuni 2012

Osaka 2012

Chugoku Shinbun 2012

giornale 2012

Giappone, Novembre 2011

wada

nakashima

nakada

Dopo un pò di riposo per smaltire parzialmente gli effetti del fuso orario, ecco un breve resoconto che, tralasciando gli aspetti turistici, evidenzi gli aspetti realmente interessanti del viaggio.

Arrivo ad Osaka, insieme al mio amico ed allievo Enzo, sabato 26 novembre. Dopo l'incontro con Kumai sensei in albergo, ci rechiamo assieme a lui all'appuntamento con il Maestro Wada Yuji, della Kendo Renmei, allievo dello scomparso Niwata sensei dal quale nel 2005 avevo appreso il kenjutsu della Katayama Ryu chiamato" Ohen Hakkyoku".

Avevo conosciuto il Maestro Wada proprio in quella occasione e lo ho rivisto lo scorso Marzo 2011, per un paio di ore, nel corso delle quali mi aveva rinfrescato alcuni aspetti e - cosa più importante - si era dichiarato disponibile ad insegnarmi ancora.

L'allenamento di sabato 26 e domenica 27 novembre aveva come tema tutto il programma a coppie della Katayama Ryu; esattamente 30 kata divisi in "Ohen Hakkyoku" (9), "Iai Hakkyoku Hen" (9), Tono Mono (12), utilizzando bokuto e fukuro-shinai.

Cosa dire. Lo stage era aperto ad altri praticanti di Osaka, Kyoto, Nagoya, Yamagata ed ho avuto la fortuna di conoscere di persona il mio "web-friend" Rennis Buchner con il quale da anni intrattengo rapporti di studio ed approfondimento della Katayama Hoki Ryu.

Nella serata di lunedì 28, ripasso generale del kenjutsu e dei movimenti di base.

Durante gli allenamenti ed i momenti conviviali, sono venuto a conoscenza di alcuni aspetti storici della scuola, tra cui uno particolarmente importante.

L'8° caposcuola Katayama Busuke, prima di morire, aveva trasmesso fedelmente tutto il patrimonio tecnico ad un praticante del Kyushu (del quale non ricordo il nome). Dopo la morte di Busuke nel 1944 e la scomparsa successiva dei figli nel disastro nucleare di Hiroshima, la linea di sangue Katayama era praticamente estinta, tanto che si dovette ricorrere ad una adozione maschile per garantire la prosecuzione la famiglia.
Ma la linea tecnica si è preservata fortunosamente grazie a questa straordinaria occasione.
Poi, il Maestro Niwata per circa un anno nei mesi a cavallo tra gli anni 1969 e 1970 ha studiato con il tizio del Kyushu, apprendendo così la scuola Katayama che ha sempre insegnato a tutti gli interessati.
Per arrivare a noi, di Ascoli Piceno, grazie agli insegnamenti trasmessi nelle varie occasioni.
Chissà se quanto oggi praticato corrisponda esattamente alla tecnica iniziale del fondatore Katayama Hisayasu, con il passare delle generazioni; ma, ad oggi, quello che rimane è più che sufficiente per avere un quadro completo della scuola.


Dopo Osaka, martedì 29 e mercoledì 30 novembre tappa ad Iwakuni, dal Maestro Nakashima Atsumi il quale ci ha gentilmente ospitati come al solito.
Allenamenti di Tenjin Myoshin Ryu, completandone tutto il programma tecnico con i kata del Ge no Maki, dopo il Jo no Maki e Chu no Maki (in totale circa 150 azioni) ed il conferimento al sottoscritto del titolo di "shike" 58° generazione, cioè dell'abilitazione all'insegnamento di questa particolare forma di jujutsu, definibile "chonin yawara", cioè autodifesa per le persone comuni, molto semplice, ma efficace e dolorosa, soprattutto immediata nelle risposte contro possibili aggressioni singole o plurime, disarmate ed armate.

Nell'abitazione del Maestro Nakashima abbiamo visionato e fotografato alcuni rari densho della scuola Katayama tra cui uno sul kata "Kaishaku no tachi" dato per disperso.

Nel mese di ottobre 2011, mentre il Maestro Nakashima era in Italia, è morto l'ultimo capofamiglia Katayama Fukuo e sembra che questo fatto nel futuro debba interessare in qualche modo proprio Nakashima sensei.
Staremo a vedere... tanto noi allievi diretti siamo seduti in prima fila per goderci lo spettacolo...

Infine nei giorni di giovedì 1 e venerdì 2 dicembre, ospiti a Komatsu del Maestro Nakada Takeo, 14° soke di Fuden Ryu sojutsu (lancia lunga).
Ripasso generale dei livelli omote (lancia contro lancia) ed ura (lancia contro spada), con tutto il gotha della scuola: Nakada Takeo e Nakada Hiroo, Nakamori e Nagata sensei... 4 maestri per due praticanti... meglio di così....

Sabato pomeriggio partenza dall'aeroporto di Osaka Kansai e rientro in Italia.

In tutto il viaggio Kumai sensei è stato sempre con noi, condividendo momento per momento tutte le circostanze.

Alla sua paziente assistenza e garanzia verso i nostri insegnanti ed ospiti il nostro personale, devoto ed affettuoso ringraziamento.


Ascoli Piceno 7-8-9 ottobre 2011

HIJIRI

7° Manifestazione nazionale sulla cultura giapponese

Hijiri 2011 a

Hijiri 2011 b

Hijiri 2011 c

Hijiri 2011 d

 

Kyoto 18 - 25 Marzo 2011

Kyoto 2011

 

Ascoli Piceno 16-17 ottobre 2010

KYOKU

manifestazione nazionale sulla cultura giapponese

Kyoku 2010 1

kyoku 2010 2

kyoku 2010 3

Giugno 2010 ancora il Giappone

nakada 1

nakada 2

giap2010

Febbraio 2010 ancora Kumai sensei ad Ascoli piceno

Kumai febbraio 2010

KAI - 3 e 4 Ottobre 2009 il Giappone ad Ascoli Piceno

Più di 50 atleti italiani, provenienti per lo più dalla Lombardia e dal Lazio, hanno preso parte ai due giorni di studio sulle arti marziali tradizionali (Katayama Hōki Ryū iaidō e jūjutsu) nell'ambito della manifestazione nazionale KAI sulla cultura giapponese che si è svolta ad Ascoli Piceno nei giorni 3 e 4 Ottobre scorsi.
Svoltesi presso la Palestra Comunale di Atletica Pesante, gentilmente concessa dall'Amministrazione Comunale ascolana co-organizzatrice dell'evento,
le lezioni sono state dirette da due esperti di fama: i Maestri giapponesi, Nakashima Atsumi 10° caposcuola di jūjutsu, scrittore e chirurgo, e Kumai Kazuhiko 8° dan di iaidō, apprezzato scultore, entrambi eredi di una tradizione millenaria legata alle tecniche di combattimento dei "samurai".
Un folto pubblico di curiosi ha seguito anche i seminari tematici sulla "Cerimonia del Tè" tenuto dalla insegnante Koga Sumi e sull'artigianato della spada, a
cura del Segretario nazionale della Associazione INTK, Massimo Rossi.
Gradita la visita dell'Assessore Comunale allo Sport, Massimiliano Brugni, che ha portato a docenti e partecipanti il saluto del Sindaco Guido Castelli
.

Kai 2009

Nel pomeriggio di domenica 4 Ottobre si sono svolti gli esami per il passaggio di grado nello iaidō. Sono diventate "cinture nere" 1° dan Marco Bacilieri, Massimo Tibolla e Alessandro Piemarini. Mentre Giuseppe Paoletti, Stefano Vernelli, Mauro Pagnoni e Emidio Castelli hanno acquisito il 2° dan.


Iso no Nami dōjō in Giappone per un nuovo viaggio di studio

Il Maestro Costantino Brandozzi, accompagnato dalla cintura nera Giuseppe (Pino) Paoletti, è tornato nuovamente in Giappone per una settimana dedicata allo studio del jūjutsu tradizionale giapponese, sotto la guida del Maestro Nakashima Atsumi, vera autorità nel campo, residente ad Iwakuni.

In particolare è stato completato il curriculum tecnico del Katayama Hōki Ryū; sono state approfondite le tecniche del Tenjin Myōshin Ryū ed esaminate le azioni caratteristiche della scuola Asayama Ichiden Ryū.

Inoltre, sia Brandozzi che Paoletti, insieme al Maestro di iaido Kumai Kazuhiko ed al maestro romano Germano Maurizio, hanno partecipato alla manifestazione ufficiale del Dai nippon Butokukai, tenutasi presso il tempio Itsukushima a Miyajima, con una apprezzata esibizione di scherma giapponese.

Iwakuni 2009

Iwakuni 2009 a

Iwakuni 2009 b

 

Ascoli Piceno 25 febbraio 2009

Allenamento straordinario con Kumai Kazuhiko sensei

Ascoli Piceno febbraio 2009

Ascoli Piceno 26 - 27 - 28 settembre 2008

"ENISHI" 4° Manifestazione nazionale sulla Cultura giapponese: koryū ed arti tradizionali

Si è conclusa con successo la 4° manifestazione nazionale sulla cultura giapponese, ENISHI, che si è svolta ad Ascoli Piceno nei giorni 26-27-28 settembre 2008.

Un folta delegazione di esperti giapponesi hanno mostrato aspetti particolare della tradizione nipponica: dal chadō, cerimonia del tè, (Koga Sumi), alla musica per flauto (Tsuba Yasuko), dallo iaidō Hōki Ryū (Kumai Kazuhiko hanshi, 8° dan) alle tecniche di jūjutsu Katayama Hōki Ryū (Nakashima Atsumi 10° sōke) alla lancia della scuola Fūden Ryū sōjutsu (Nakada Takeo, 14°sōke e Nakada Hiroo sensei, 6° dan).

Apprezzata l'esibizione del soprano Barbara De Angelis e della pianista Maria Regina Azzara, in famose arie della Madame Butterfly e Turandot di Giacomo Puccini.

Ha partecipato Massimo Rossi, presidente della Associazione Italiana per la Spada Giapponese I.N.T.K., con una relazione sull'artigianato delle lame giapponesi.

Organizzata dall'Associazione Dai Nippon Butokukai Italia Shibu con il Comune di Ascoli Piceno, il patrocinio di Provincia e Regione, la manifestazione ha registrato un centinaio di partecipanti alle lezioni tecniche presso il Plasport Galosi di Monterocco ed un folto ed entusiasta pubblico all'evento di sabato pomeriggio 27 settembre presso il Palazzo dei Capitani, nel corso del quale il Sindaco Piero Celani ha premiato il Vice Presidente giapponese Nakada Takeo.

Erano presenti Takada Kanji, Direttore Operativo e Tsumori Teruyo, Segretaria Genereale del Dai Nippon Butokukai Honbu.

Risultati positivi anche nella sessione di esami dove gli atleti ascolani hanno acquisito i seguenti risultati tecnici:

Fūden Ryū sōjutsu: Mauro Pagnoni 2° dan, Giuseppe Paoletti 2° dan, Silvio Raimondi 2° dan;

Hōki Ryū iaidō: Gianfranco Mariani 2° dan, Vincenzo Lori 3° dan, Marco Castelli 4° dan, Costantino Brandozzi 5° dan.


Enishi 08 gruppo

Enishi 2008 giovani

enishi 08 Tsuba Yasuko enishi 08 Koga Sumi

enishi 08 Massimo Rossi

enishi 08 Massimo Rossi enishi 08 lirica

enishi 08 sindaco

 

Iso no Nami dōjō in Giappone con la rappresentativa italiana del Dai Nippon Butokukai

I tre tecnici ascolani Costantino Brandozzi, Marco Castelli, Vincenzo Lori hanno fatto parte della rappresentativa italiana di scherma che nei giorni 28 e 29 aprile u.s. ha preso parte al 3° raduno internazionale tenutosi a Kyoto sotto l'egida del Dai Nippon Butokukai, la più antica organizzazione giapponese di arti marziali tradizionali.

Erano parte del gruppo ascolano anche Alex Voicu e Marco Bacilieri.

Alla presenza del principe Higashifushimi Jiko, cugino dell'Imperatore regnante, la formazione italiana si è confrontata con altre 42 nazionali, ottenendo prestigiosi riconoscimenti da parte della commissione tecnica composta dai più qualificati maestri giapponesi. (vedi filmato)

Nel corso delle manifestazioni ufficiali il Maestro Brandozzi è stato chiamato a far parte della rappresentativa giapponese di lancia Fūden Ryū, insieme a Fabio Bardanzellu di Roma.

Inoltre, con Marco Castelli, Vincenzo Lori di Ascoli Piceno, Maurizio Germano e Domenico Germano di Roma, ha effettuato una dimostrazione di tecniche di Hoki Ryū jūjutsu.

A tale proposito, nei giorni precedenti i tecnici ascolani hanno partecipato alle lezioni di perfezionamento del jūjutsu Hoki Ryū tenute dall'attuale caposcuola Nakashima Atsumi nella città di Iwakuni.

Butokuden 2008

kyoto 2008

Kyoto 2008 Fuden Ryu

iwakuni 2008

Kyoto 08 hoki jujutsu

Kyoto 2008 hoki jujutsu

Ascoli Piceno, 29 - 30 settembre 2007

"WA" 3° seminario sulla cultura giapponese

Nei giorni 29 e 30 settembre 2007 si è tenuto ad Ascoli Piceno il 3° seminario nazionale sulla cultura giapponese, quest'anno intitolato "WA" (nei significati di pace, armonia, Giappone). La manifestazione è stata caratterizzata da una parte tecnica dedicata alla scuole tradizionale Hōki Ryū iaidō con Kumai Kazuhiko, 8° dan, e jūjutsu con Nakashima Atsumi 10° caposcuola. Prima delle esibizioni dei maestri giapponesi, aperte dall'apprezzata dimostrazione di kyudo dell'esperto franco Zanon del Take no Ko dōjō di Padova, la parte più propriamente culturale ha presentato le tecniche di restauro e pulitura delle lame giapponesi con Massimo Rossi, presidente della INTK ed una rassegna di musiche tradizionali eseguite dall'Ensemble Koto.

Iso no Nami dōjō in Giappone per un tour entusiasmante

Dal 1° al 12 giugno 2007 lo staff tecnico del dōjō, guidato da Costantino Brandozzi, ha effettuato in Giappone un tour di studio delle arti marziali tradizionali dei samurai. Nel corso del viaggio gli aspetti più entusiasmanti per i partecipanti (oltre a Costantino Brandozzi, anche Enzo Lori, Mauro Pagnoni, Pino Paoletti, Gianfranco Mariani, Maurizio Dagnino) sono stati numerosi.

Allenamento ed esami di lancia Fūden Ryū con il 14° caposcuola Nakada Takeo; promossi 1° dan Paoletti, Lori, Dagnino. Incontro con il Sindaco di Komatsu, Nishimura Toru.

Allenamenti di Hōki Ryū iaidō e jūjutsu con i Maestri Nakashima, attuale caposcuola di jūjutsu, Kumai 8° dan e Yoshioka 6° dan per la spada. Visita alla tomba del fondatore Katayama Hisayasu (1575-1650) e dimostrazione di Brandozzi per la televisione nazionale giapponese NHK (vedi filmato). Incontro con il Sindaco di Iwakuni, Ihara Katsusuke.

Iwakuni 2007

Iwakuni 2007

Partecipazione come rappresentativa italiana alla dimostrazione nazionale di arti marziali tradizionali del Dai Nippon Butokukai a Miyajima, famoso tempio shintoista; unica rappresentativa occidentale con dimostrazioni di lancia, spada e jūjutsu che hanno riscosso apprezzamenti dai numerosi maestri giapponesi presenti. (vedi filmato)

Miyajima 2007

MUSUBI

Ascoli Piceno - grande successo tecnico e di pubblico alla manifestazione nazionale sulla cultura giapponese - prestigiosi riconoscimenti all'Iso no Nami dōjō

Nei giorni di sabato 23 e domenica 24, settembre 2006, ad Ascoli Piceno si è svolta la manifestazione nazionale sulla cultura giapponese denominata MUSUBI. Oltre al M° Kumai Kazuhiko 8° dan Hōki Ryū iaidō, erano presenti i Maestri Nakashima Atsumi soke e Kurumaji Yoshimitsu di 9° dan di Hōki Ryū jūjutsu, il M° Nakada Takeo 8° dan di lancia Fūden Ryū, Vice Presidente del Dai Nippon Butokukai di Kyōto. Nel seminario di sabato pomeriggio preso il Palazzo dei Capitani, il Maestro Nagayama Norio ha illustrato l'arte dello Shodō, la calligrafia; mentre Massimo Rossi, Presidente della associazione Itaria Nihon Token Kyokai ha spiegato nei dettagli la tecnica di fabbicazione della spada giapponese. Riconoscimenti tecnici per gli atleti del Club; in particolare:

Marco Castelli, Gianfranco Mariani, Silvio Raimondi, Mauro Pagnoni hanno acquisito il 1° dan di lancia - Emidio Castelli, Stefano Vernelli, Mauro Pagnoni hanno acquisito il 1° dan di iaidō. Costantino Brandozzi è stato insignito del grado "Joden" ( corrispondente al 4° dan) di Hōki Ryū jūjutsu, il primo in Italia, titolo che gli consente di insegnare questa antica ed efficace forma di combattimento.

Successo dell'Iso no Nami dōjō a Brussels nelle arti marziali tradizionali

Nel weekend 24 e 25 giugno 2006 l'Iso no Nami dōjō ha partecipato alla manifestazione internazionale del Dai Nippon Butokukai che si è tenuta nella capitale belga. Facenti parte della rappresentativa italiana gli ascolani Costantino Brandozzi, Vincenzo Lori, Mauro Pagnoni, Marco Castelli, Giuseppe Paoletti hanno raccolto un caloroso successo nelle arti mariali tradizionali dello iaidō e della lancia. La rappresentativa italiana ha conseguito il primo posto a pari-merito con la formazione USA. Erano presenti 22 nazioni occidentali e ben 350 cinture nere. Numerosa la schiera dei maestri giapponesi che hanno insegnato le loro specialità.

Ascoli Piceno, 9 - 11 settembre 2005: raduno nazionale di iaidō con il M° Kumai

Il raduno tecnico nazionale di scherma giapponese Hōki Ryū iaidō, che si è svolto in Città dal 9 all'11 settembre u.s., ha rappresentato un successo per l'Iso no Nami dōjō, che ha organizzato l'evento in collaborazione con gli Assessorati comunali dello Sport e della Cultura. Nei tre giorni, più di 50 appassionati, provenienti da tutta Italia ed anche da Manchester (Gb), hanno seguito le lezioni del maestro giapponese Kazuhiko Kumai 8° dan, presso la Palestra Comunale di Atletica Pesante.

L'evento si è concluso con gli esami di qualificazione tecnica. Hanno superato la prova anche gli ascolani: Marco Castelli 3° dan, Vincenzo Lori 2° dan, Pino Paoletti 1° dan, Gianfranco Mariani 1° dan.

Ascoli Piceno - IKI, l'Eleganza della Cultura Giapponese

Il Convegno, tenutosi il 10 settembre presso il Palazzo dei Capitani e realizzato dall'Iso no Nami dōjō, in collaborazione con gli Assessorati Cultura e Sport del Comune di Ascoli Piceno, ha catalizzato l'attenzione di un folto pubblico su alcuni aspetti peculiari della cultura tradizionale nipponica.

L'Artigianato della Spada, la Cerimonia del Tè e la Scherma Giapponese sono stati gli argomenti svolti da relatori eccezionali: Massimo Rossi, Presidente dell'Associazione Italiana pera la Spada Giapponese, Sumi Koga, maestra del Dai Nihon Chadō Gakkai, Kumai Kazuhiko, maestro e dirigente del Dai Nippon Butokukai .

Un successo che apre possibilità ulteriori di apprefondimento della cultura giapponese e di studio delle arti marziali tradizionali, a beneficio di tutti gli iscritti al Club.

Giugno 2005: Brandozzi di nuovo in Giappone

Dal 14 al 23 giugno scorso Costantino Brandozzi - insieme a Maurizio Dagnino - è tornato nuovamente in Giappone per il periodico aggiornamento tecnico sulle antiche arti marziali giapponesi. Oltre al M° Kumai 8° Dan di Hōki Ryū iaidō, Costantino Brandozzi ha incontrato il M° Niwata Miho 8° Dan, con il quale approfondito il kenjutsu dell'Hōki Ryū (ohen hakkyoku). Inoltre con il M° Nakada Takeo 9° Dan e 14° successore della Fūden Ryū, Costantino Brandozzi ha completato l'intero curriculum tecnico di questa scuola di lancia, risalente al XVI° secolo.

Con il M° Kumai, Costantino Brandozzi (4° dan) ha dato dimostrazioni di iaidō a Nagoya, in occasione dell'evento speciale del Dai Nippon Butokukai presso l'EXPO 2005, ed a Komatsu nell'ambito della manifestazione nazionale annuale della Toyama Ryū , scuola militare di scherma giapponese, raccogliendo apprezzamenti e simpatia.

Non sono mancate visite turistiche e culturali alle città di Osaka, Nara, Kobe, Komatsu, Kanazawa.

5-6 febbraio 2005: a Roma all'insegna delle antiche Arti Marziali

Costantino Brandozzi ha partecipato al raduno tecnico di due giorni sulle antiche arti marziali giapponesi, tenuto dal M° Kumai Kazuhiko 8° dan di Hōki Ryū iaidō e dal M° Nakata Takeo 8° dan di Fūden Ryū sojutsu (lancia), emeriti esponenti del Dai Nippon Butokukai di Kyōto.

Ascoli Piceno, 26-28 settembre 2003, Stage con il Maestro SUGINO 9° dan di Katori Shinto Ryū , 7° dan di Aikidō

Stimolante e ricco raduno tecnico nazionale che ha visto la partecipazione di uno dei più qualificati maestri giapponesi, figlio del 10° dan Yoshio Sugino, collaboratore e maestro d'armi del famoso regista Akira Kurosawa, autore di numerosi film ispirati alla vita dei samurai.

Giappone 2003

E' tornato nuovamente in Giappone, per un tour di 10 giorni, l'Iso no Nami dōjō di Ascoli Piceno. Oltre a Costantino Brandozzi hanno composto il gruppo anche Stefano Vernelli, Pino Paoletti, Marco Castelli, Sivio Raimondi, Maurizio Dagnino, Alessandro Pantaleoni, Florindo Bollettini. Durante il soggiorno sono stati svolti allenamenti di Hōki Ryū iaidō con il Maestro Kumai a Fukuoka e di Hōki Ryū jūjutsu con il Maestro Nakashima ad Iwakuni, con grande soddisfazione dei partecipanti che hanno approfondito la conoscenza tecnica di una delle più antiche e prestigiose scuole di arti marziali giapponesi. In particolare Marco Castelli ha conseguito il grado di 2° dan Hōki Ryū iaidō. Il tour ha avuto momenti di vero turismo, specialmente a Kyōto, visitata in tutti i suoi più suggestivi templi e palazzi storici. In conclusione si è trattata di una esperienza unica che ha lasciato un profondo senso di nostalgia in tutti i partecipanti, con la speranza di tornare nuovamente ih Giappone alla prossima occasione.

Hōki Ryū iaidō, 22 - 23 febbraio 2003

Direttamente dal Giappone è ritornato ad Ascoli Piceno il Maestro Kumai per un nuovo stage nazionale di iaidō della scuola Hōki Ryū. Nell'occasione sono stati promossi al grado di 1° Dan i Sig. Alex Voicu e Michelangelo Raspatelli di Bari, Alessandro Pantaleoni di Cupra Montana (AN).

Hōki Ryū iaidō, 13 - 15 settembre 2002

Nel fine settimana dal 13 al 15 settembre 2002, Kumai Kazuhiko Sensei è stato ad Ascoli Piceno per un raduno nazionale di Hōki Ryū iaidō al quale hanno partecipato praticanti provenienti da tutta Italia. Sono stati tre giorni di intensa pratica di una delle scuole più antiche di iaidō ancora esistenti, con il Maestro Kumai, personaggio di notevole spessore umano e tecnico.

Giappone 2002

Dal 23 aprile al 4 maggio, si è svolta con grande successo la tournée in Giappone di Costantino Brandozzi ed Enzo Lori, i quali hanno fatto parte della rappresentativa italiana che ha partecipato alla 2° Manifestazione Internazionale della Dai Nippon Butokukai a Kyōto, alla quale hanno partecipato le nazioni USA, Regno Unito, Francia, Canada, Russia, Spagna, Portogallo, Belgio, Israele, Ungheria e Malta, oltre al Giappone ed all'Italia. Questa Organizzazione, presieduta per statuto da un membro della Famiglia imperiale, è la più antica e prestigiosa associazione per la preservazione delle arti marziali giapponesi autentiche. La rappresentativa italiana ha aperto la serie delle dimostrazioni raccogliendo i complimenti dei numerosi Maestri giapponesi presenti e del folto pubblico. Costantino Brandozzi ha ricevuto un attestato di merito e la promozione al grado di 3° dan nello iaidō. Dopo Kyōto, Brandozzi e Lori hanno visitato Osaka ed Iwakuni, dove si sono allenati con i Maestri Niwata per lo iaidō e Nakashima per il jūjutsu. Hanno concluso la loro permanenza a Fukuoka con il Maestro Kumai, approfondendo la conoscenza delle tecniche di iaidō della Hōki Ryū. Inoltre, a Kyōto, Brandozzi e Lori hanno frequentato le speciali lezioni della antica scuola di lancia Fūden Ryū, acquisendo il primo diploma dei quattro livelli tecnici.

Butokusai 2002

Milano, 24 febbraio 2002

Costantino Brandozzi ha partecipato allo stage tecnico di Katori Shinto Ryū , organizzato dalla Associazione Italiana, tenuto dal M° Sugino Yukihiro, 9° Dan Katori e 7° Dan Aikidō, attuale caposcuola mondiale e residente in Giappone a Kawasaki. Il M° Sugino ha focalizzato l'attenzione e la pratica sulle tecniche fondamentali di scherma e di estrazione della spada. A conclusione del raduno il M° Sugino ha consegnato a Costantino Brandozzi il diploma di 3° dan a seguito degli esami sostenuti nel mese di settembre 2001.

Roma, 16 - 17 Febbraio 2002

Costantino Brandozzi ha partecipato a Roma al Corso di Aggiornamento di Karate Wado Ryū , tenuto dal'attuale Caposcuola Mondiale Hironori Jiro Otsuka 10° dan (figlio del Fondatore) e dal M° Shiomitsu Masafumi 8° Dan, grazie all'organizzazione dell'Accademia Wadō Ryū Italia.

 

 
Privacy Policy